medium

Quante volte abbiamo sentito parlare di visura catastale? O,  più banalmente alla riunione condominiale l’amministratore ci ha chiesto, a seguito  della riforma del condominio dello scorso anno, di compilare la scheda anagrafica per il registro  di anagrafe condominiale? Sono situazioni in cui, tra le altre informazioni, abbiamo bisogno dei dati catastali di ciascuna unità immobiliare.

Ma un proprietario dove può reperire  queste informazioni? Serve un tecnico? E soprattutto: di che cosa stiamo parlando? Visura? Foglio? Particella? Subalterno?

La Visura Catastale è rilasciata dall’Agenzia del Territorio e contiene i dati tecnici e fiscali di fabbricato o di un terreno e i dati degli intestatari dell’Immobile (persona fisica o giuridica). Si distinguono due tipi di visure catastali, a seconda che venga richiesta al Catasto Terreni o al Catasto Fabbricati.

La visura catastale Fabbricati è un documento in cui sono riportati i dati caratteristici e fiscali di un fabbricato e riporta i seguenti dati:

  • Intestatari dell’immobile: dati anagrafici delle persone, fisiche o giuridiche
  • Indirizzo dell’Unità immobiliare
  • Dati identificativi dell’immobile (sezione, foglio, particella, subalterno)
  • Dati di classamento: comprendono la Categoria dell’immobile (e quindi la sua destinazione d’uso), Classe, ossia il grado di produttività, la Consistenza, che indica la dimensione dell’unità e può essere espressa in vani o in metri quadrati a seconda della Categoria dell’immobile. Infine viene riportata la Rendita Catastale, un valore dato dal prodotto tra il valore della relativa categoria e classe specifica per tale comune e la consistenza immobiliare.

La visura catastale Terreni riporta tutte le informazioni tecniche e fiscali di un terreno. Le principali differenze con la visura catastale fabbricati sono nel campo dei dati identificativi e di classamento, (per esempio non riporta mai il numero di Subalterno, presente solo nel caso di porzioni di fabbricati rurali). Inoltre nei dati di classamento, vengono indicati la Qualità, che individua la tipologia di cultura a cui è destinato il terreno ed il Reddito, distinto tra il reddito del proprietario del terreno (RD) e quello dell’imprenditore agricolo (RA). Infine la Superficie viene indicata in ettari (Ha).

Tra i termini utili da conoscere per leggere una visura catastale o semplicemente i dati più richiesti in vari registri o atti legali relativi a locazioni o compravendite, eredità dell’immobile sono:

Il Foglio: fa riferimento ai fogli in cui è stata suddivisa ogni parte del territorio. Ogni Comune ha un numero variabile di fogli, che non sono modificabili.

La Particella: una suddivisione del foglio catastale. Il numero delle particelle in un foglio è variabile secondo la forma stessa del territorio che deve rappresentare. In caso di vendita la particella può essere frazionata, dando origine a più particelle che assumeranno numerazione diversa.

Il Subalterno: un’ulteriore suddivisione della particella originale; in genere è catastalmente legato ad un’altra particella.

Chi può chiedere la visura catastale? Come? I titolari, anche in parte, del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento, possono chiedere la consultazione gratuita ed in esenzione dei tributi, per gli immobili di cui risultano titolari in catasto.

A partire dal 31 marzo 2014 è disponibile il servizio telematico “Consultazione personale”: si tratta della consultazione della banca dati catastale e ipotecaria, a titolo gratuito e in esenzione da tributi, relativamente agli immobili di cui il soggetto richiedente risulti titolare, anche per quota, del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento. Per utilizzare il servizio è necessario essere registrati ai servizi telematici “Entratel/Fisconline”.

Restano comunque attive le altre modalità di richiesta presso gli Uffici Provinciali – Territorio dell’Agenzia delle Entrate o  a partire dal 31 marzo 2014,  presso gli sportelli catastali decentrati attivati nelle sedi dei Comuni, delle Comunità Montane, delle Unioni di Comuni e delle Associazioni di Comuni. Inoltre chiunque può chiedere la consultazione dei dati catastali inseriti nella banca dati informatica relativi agli immobili presenti su tutto il territorio nazionale pagando i tributi speciali catastali.

Eventuali aggiornamenti saranno disponibili su questo blog o nella nostra pagina Facebook dedicata ai temi della casa.

(questo articolo è stato scritto da Ketti Marini)

Visura catastale on line
Tag:                     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

diciannove − diciannove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.