disdetta2Stipulare un contratto o disdirlo non è sempre facile, soprattutto se riguarda gli studenti fuori sede che vivono in affitto. Questo non vuol dire che tutti ignorano questi argomenti ma avere delle idee chiare è sempre una buona cosa.

Molti studenti si trovano, o si sono trovati, in situazioni di dover disdire un contratto. Per questo motivo è bene fornire delle informazioni legate alle procedure sulla Disdetta del Contratto di Affitto per Studenti, fornendo le giuste conoscenze su temi contrattuali.

Per chi non conosce questa forma contrattuale, si tratta di un contratto tipico che viene stipulato tra il padrone di casa, il locatore, e colui che ne deve usufruirne, in questo caso lo studente, l’inquilino. Questo tipo di contratto prevede la possibilità di usufruire dell’abitazione per un determinato periodo di tempo, dove l’inquilino, a fronte dell’utilizzo dei servizi dell’abitazione, fornisce un corrispettivo in denaro al locatore.

Disdire questa forma contrattuale è altra cosa. Infatti, se lo studente non vuole rinnovarlo, deve comunicare al padrone di casa le sue intenzioni e avviare così la procedura di disdetta. C’è un periodo per compiere quest’azione: deve essere fatta almeno 3 mesi prima dal rinnovo dello stesso. Se invece il contratto viene rinnovato e lo studente intende disdirlo successivamente, dovrà ugualmente pagare la quota di affitto.

Per disdirlo è bene che lo studente invii al proprietario una raccomandata a ricevuta di ritorno così da tutelarsi e assicurarsi che la disdetta sarà arrivata al destinatario e non andare incontro a possibili eventi spiacevoli.

La normativa di riferimento è legata a un Decreto Ministeriale in data 31/12/2002 e fa capo al MIT, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Per avere delle maggiori informazioni è sempre bene consultare il sito ufficiale, in questa maniera si può rimanere aggiornati.

La Disdetta del Contratto comporta il liberarsi della casa da parte di studenti e quindi la possibilità di poter mettere in affitto, tramite annunci, la possibilità di usufruire di una nuova locazione.

Se si è in cerca di una nuova abitazione attraverso annunci, si può accedere e visitare siti dedicati che mettono a disposizioni informazioni utili come l’ubicazione della casa, l’arredo dell’appartamento o della stanza e i vari servizi collegati. Questi siti possono semplificare di molto l’individuazione e la scelta della futura casa, aiutando così lo studente nella ricerca che, molte volte, è di primaria importanza.

Tra i molti siti esistenti, uno che consente di poter scegliere il tipo di appartamento confrontando servizi e prezzi è Roomup. Offre servizi di tal genere a tutti gli studenti che cercano casa in affitto divulgando tutte le informazioni necessarie e dove poter andare a stipulare un contratto di affitto per studenti.

Per chi fosse interessato può accedere, tramite il sito, alle informazioni e prendere contatto il locatore per avviare così la futura stipulazione del contratto.

Contratti per studenti: La disdetta contrattuale di affitto
Tag:                 

Un pensiero su “Contratti per studenti: La disdetta contrattuale di affitto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 + dieci =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.