Nella vita familiare o personale cambiare casa e quindi traslocare è un’esperienza importante, eccitante, a volte destabilizzante, ma di sicuro impegnativa emotivamente e fisicamente.
Affinché il trasloco non sia più stressante del previsto, è importante organizzare bene il lavoro da svolgere.
Alcuni consigli permettono di risparmiare tempo ed energie in un momento in cui le parole d’ordine devono essere: organizzazione ed efficienza per non cadere nella trappola della fatica e del disordine.
In primis è necessario decidere se traslocare in autonomia (magari con l’aiuto di amici e parenti) o rivolgersi ad una ditta specializzata (soprattutto quando si devono trasportare oggetti e mobili).

Individuare la ditta
L’impresa viene scelta in base al costo, alla reputazione o al passaparola di chi ha ricevuto un servizio soddisfacente. Il costo dipende dai servizi richiesti, ci sono traslocatori organizzati che offrono il servizio di chiavi in mano ossia trasportano tutto il mobilio e quello che c’è dentro. Per contenere il budget, si cerca di affidare meno lavoro possibile ad esterni gestendo il più possibile in autonomia, tranne che per spostamenti pesanti ed ingombranti per cui spesso non si può fare a meno delle ditte.
Conviene scegliere l’impresa sempre dopo aver richiesto e valutato una serie di preventivi e infine è bene firmare un contratto scritto che include il maggior numero di dettagli in modo da tutelarsi per eventuali futuri disguidi.

Comunque quando si deve affrontare un trasloco una buona parte del lavoro viene svolta dal diretto interessato, a cui vogliamo indicare alcuni step per minimizzare lo stress.
Consigliamo di organizzare tutte le attività a cui assegnare anche una tempistica.

Scegliere cosa portare
È importante identificare tutto quello che deve essere trasferito, guardando nelle varie stanze della casa si può decidere cosa lasciare e cosa portare; questo è il momento in cui si scopre di avere molti più oggetti di quanti ne utilizziamo e magari diventa l’occasione per un po’ di decluttering.
Alcuni beni possono essere venduti anche on line, donati o semplicemente buttati qualora non sia possibile dar loro una seconda vita rigenerandoli.
In questa fase è fondamentale avere la casa in ordine, un ottimo spunto potreste trovarlo nel metodo applicato da Marie Kondo, guru del minimalismo e dell’ordine.

Fare un inventario dei beni e mobili
Un volta definito tutto quello che è oggetto di trasloco consigliamo di preparare una sorta di inventario, una lista (prima sommaria poi via via più dettagliata) dove indicare tutto quello che va portato nella nuova casa. Questo lavoro, seppur noioso, è di aiuto nel momento dell’imballaggio e della catalogazione per stanza.

Preparare i pacchi
Si arriva così al fatidico momento di preparare i pacchi, questa  attività richiede tempo e fatica fisica, ma se dotati di tutto il necessario (scatole, carta per imballaggio, rotoli di pluriball per oggetti più fragili, nastro adesivo, pennarelli, etichette, sacchetti) è superabile.
Suggeriamo di svuotare una stanza per volta scrivendo sempre nelle etichette la stanza in cui andranno, il contenuto (magari per categoria) e la frequenza dell’utilizzo, questo è molto utile quando si dovranno svuotare i pacchi decidendo per priorità.
Altro consiglio ad hoc è preparare una borsa da viaggio con tutto il necessario per i primi giorni nella nuova casa (indumenti, caricatori, beni di prima necessità).
Anche l’imballaggio dei mobili è di grande importanza perché non sempre il trasporto garantisce un ottimo stato al loro arrivo.

Pratiche amministrative
Infine non dimenticate di disattivare per tempo tutte le utenze in modo da non ricevere bollette extra e comunicare il cambio di indirizzo per tutte le questioni amministrative.

Trasferire scatole piene e mobili non è un gioco (né un passatempo), ma può essere affrontato con la dovuta tranquillità e serenità soprattutto se iniziate per tempo.
Noi siamo disponibili ad alleggerire (per quanto possibile 🙂 ) la gestione dei futuri traslochi.

Traslocare organizzati
Tag:             

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − 9 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.