armadio-sistemare-620-1Dal 1°maggio (festa dei lavoratori) al 4 maggio (patrono di Ancona) c’è un bel ponte in cui molti approfitteranno per una gita fuori porta, un viaggetto, tutto relax, una passeggiata e chi invece approfitterà per rinfrescare la casa e magari fare il cambio di stagione negli armadi.

Il clima primaverile, che si spera sia presente nel weekend, agevolerà la voglia di risvegliare la casa dal lungo inverno, con delle pulizie più approfondite e con l’eliminazione del superfluo.

Quando si pensa al cambio di stagione spesso si rabbrividisce ricordando la fatica e il tempo che richiede questa “faccenda di casa” ma non bisogna perdere di vista l’aspetto positivo: sarà un’occasione per rinnovare, pulire e far spazio per futuri acquisti!

Infatti l’organizzazione e la pulizia degli armadi potrà iniziare solo dopo che ci saremo sbarazzati dei vecchi capi. Magari quelli che durante la stagione  non abbiamo mai indossato, ma conservato pensando che forse un giorno ci serviranno.

In questa fase è necessaria creatività, pazienza e determinazione, è inutile tenere gli armadi pieni di abiti che non rappresentano più il nostro stile, sembra assurdo ma anche in questo caso , come spesso consigliamo a chi è alla ricerca di lavoro, è necessario partire dall’Io, da un analisi di chi siamo e quali le nostre esigenze, cercare tutto (tenere tutto nell’armadio) è come non cerca nulla (non trovare ed usare nulla!).

Procediamo per gradi: eliminare il superfluo non significa buttarlo, siamo nell’era del riuso! Con un pò di creatività e buona volontà potremmo organizzare uno “swap party” per l’abbigliamento o addirittura per la casa.

Per chi non ha idea di che cosa stiamo parlando consigliamo la lettura di questo articolo : “Swap party: cos’è e le regole d’oro per organizzarlo al meglio divertendosi” . Quest’iniziativa potrebbe essere realizzata anche tra gli studenti universitari, ad esempio lo scorso anno è avvenuto all’Università di Padova. Forse saremo proprio noi i prossimi promotori 😉

Una volta deciso cosa mantenere nel proprio armadio, consigliamo una pulizia profonda dello stesso con prodotti naturali che non richiedono un risciacquo. Magari passare con un panno umido ogni ripiano, cassetto, anta e lasciar arieggiare fino ad asciugare.

Nel frattempo i capi di abbigliamento da metter via vanno riposti in apposite scatole o sacchi chiusi ermeticamente così che saranno pronti per l’anno prossimo.

Infine l’aspetto più divertente o creativo: organizzare l’armadio ottimizzando gli spazi!

C’è chi dispone i capi per colore, per tipo, per frequenza di utilizzo e perchè no?! tutto questo può essere ispirato e gestito con apposite app come chiaramente descritto in questo post, che ci auguriamo possa ispirare tutta la vostra attività!

La chicca finale?!…profumate l’armadio con aria di primavera, tanti i pout pourri, i prodotti per profumare la biancheria e tenere lontane le tarme.

(questo articolo è stato scritto da Ketti Marini)

Swap: (S)cambio di stagione
Tag:             

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici − due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.