Da domenica 22 marzo dobbiamo impegnarci a stare più a casa, a seguito dell’ultimo decreto attuativo contenente ulteriori disposizioni restrittive per la gestione dell’emergenza Covid-19.

La quarantena, periodo di isolamento forzato, può essere vissuta con due chiavi di lettura: un tempo noioso da vivere tra le quattro mura domestiche oppure, cogliendo l’aspetto positivo, un’opportunità per fare cose che nella routine rimandiamo o non abbiamo abbastanza tempo di svolgere in tranquillità.

Molti di noi sono impegnati gran parte della giornata con lo smart working, con i figli che hanno le videolezioni, con le conference call e la casa diventa il luogo in cui la famiglia svolge tutta la giornata: il lavoro, le attività domestiche, lo svago, lo sport, la gestione delle relazioni grazie alla tecnologia.

Tra le tante attività, pensiamo che sia positivo approfittare per alcune che richiedono tempo pazienza e voglia.

Per non annoiarsi un modo efficace è programmare e svolgere le pulizie di primavera, quelle tanto pesanti e noiose quando I primi caldi si iniziano a sentire e sale la voglia di uscire.

Ora ci siamo! #iorestoacasa! Possiamo dedicarci alla pulizia delle tapparelle, dei vetri, dei terrazzi e balconi (meteo permettendo) eliminando lo sporco accumulato durante la stagione invernale magari con l’utilizzo di: aspirapolvere, qualche piccolo elettrodomestico a vapore ma soprattutto con tanto olio di gomito, panni in microfibra e qualche prodotto specifico.

Questa è l’occasione per togliere la polvere dai mobili e dagli accessori come lampade, copridivani, tappeti e materassi. Infine non dimenticate di lavare le tende, ottima occasione per rinfrescarle e rinnovare l’ambiente con profumo di primavera.

Armati di calma e pazienza, arginata la scusa “non ho tempo” passate a preparare il cambio di stagione così quando torneremo in libertà potremo uscire a passeggiare.

Sistemare l’armadio per molti non è un’attività divertente ma viviamolo come un modo per fare attività fisica e liberare la mente.

Tra le prime cose da fare è dedicarsi al decluttering, eliminare il superfluo per guadagnare spazio nell’armadio e magari rivedere il proprio look. Gli indumenti che verranno posizionati nel guardaroba invernale vanno prima lavati, asciugati, stirati e sistemati in contenitori o sacche salva spazio. In verità l’attività di revisione di decluttering potrebbe essere applicata a più spazi nella casa, in cucina, in bagno, favorendo lo spazio, l’ordine e facilitando le future pulizie quotidiane.

Queste sono solo alcune delle attività possibili, se dovessimo continuare a restare a casa proveremo a suggerire altre idee per curare l’indoor e l’outdoor del nostro temporaneo luogo protettivo.

Pulizie, piccoli lavori domestici?! A casa in quarantena
Tag:             

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici + quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.