In queste fredde giornate pensiamo a riscaldare l’abitazione ma, per non esagerare con le spese, in primis facciamo attenzione a ridurre  le dispersioni di calore.

Con l’arrivo della stagione fredda attuare tanti piccoli accorgimenti per rimanere al caldo senza inutili sprechi è un’azione fondamentale.

Innanzitutto bisogna assicurarsi che i caloriferi, ormai dotati delle valvole termostatiche, non eroghino calore una volta che la stanza ha raggiunto la temperatura desiderata.

Fondamentale è programmare il riscaldamento in modo che si mantenga un temperatura costante senza accenderlo al massimo non appena si avverte la necessità. Decidere gli orari in modo intelligente in base alle esigenze della famiglia e alla routine quotidiana.

La temperatura ideale è compresa tra i 18 °C e i 20 °C, per aumentare la percezione del calore ed evitare che l’aria diventi troppo secca è utile posizionare un umidificatore.

Il calorifero va sempre tenuto libero da oggetti o tende che possano ostruire l’uscita del calore.

Spesso la presenza dell’aria è dovuta ai serramenti rovinati o alla scorretta installazione. In tal caso se non è possibile sostituire l’infisso si possono trovare soluzioni alternative ad esempio l’applicazione di semplici paraspifferi o profili in gomma.

Quando scende la sera o durante il giorno se particolarmente freddo chiudete le tapparelle o abbassate le serrande in modo da prevenire dispersioni di calore.

I più ingegnosi possono applicare dei fogli di alluminio isolanti per termosifoni da applicare dietro a ciascun elemento in modo che il calore non si disperda nella parete esterna ma viene riflesso all’interno.

Chi ha il camino in casa, ha un buon elemento per riscaldare la casa ma deve riuscire ad arginare l’aria in arrivo, se il camino non è dotato di vetro isolante, il suggerimento è di chiudere la serranda dello stesso ed aprirla solo quando viene utilizzato.

Un aiuto arriva dall’arredo quando le pareti sono rivestite di legno o sono presenti tappeti di grandi dimensioni che contribuiscono al contenimento delle dispersioni di calore del pavimento.  Anche pesanti tendaggi possono essere di aiuto ma purchè si faccia attenzione a non bloccare la dispersione di calore dai termosifoni.

Inutile aggiungere che tutte queste soluzioni sono tanto più efficaci a fronte di una casa con una buona coibentazione edilizia ad oggi più fattibile e realizzabile grazie al 110% superbonus.

Casa calda risparmiando
Tag:             

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.