Il Bonus Bollette è stato riconfermato dalla Legge di Bilancio 2022 al fine di contrastare gli aumenti delle bollette di luce e gas, divenuti più evidenti dal 1 gennaio 2022 dopo due anni di difficoltà economiche dovute alla pandemia e causati dall’aumento dei costi delle materie prime.
Vediamo nel dettaglio che cos’è il Bonus Bollette, quali i requisiti e le modalità per ottenerlo.

Cosa prevede
Il Bonus Bollette, detto anche Bonus sociale luce e gas, prevede vari interventi: la riduzione dell’Iva al 5% sulle bollette del gas per utenze domestiche e non domestiche; il pagamento delle bollette in 10 rate mensili; l’annullamento degli oneri generali di sistema per le utenze in bassa tensione, per altri usi, con potenza fino a 16,5 kW; l’azzeramento degli oneri generali di sistema nel caso del gas naturale, sia per le utenze domestiche che non domestiche; il potenziamento del bonus luce e gas per gli utenti domestici che vertono in condizioni economicamente svantaggiate o in gravi condizioni di salute.
Le modalità di regolazione del bonus sono state definite da Arera, l’Autorità di regolazione per l’energia, le reti e l’ambiente, con lo scopo di semplificare la procedura rendendo automatico lo sconto in bolletta per i cittadini.

Quali requisiti sono richiesti
Il Bonus Bollette è previsto per cittadini e famiglie in difficoltà economica che rispondono ai seguenti requisiti:
• nuclei familiari con Isee inferiore a 12.000 euro annui, soglia in vigore dal 1 aprile 2022
• nuclei familiari numerosi e Isee non superiore a 20.000 euro annui;
• fruitori di pensione e reddito di cittadinanza.
Inoltre il Bonus elettricità è previsto anche per utenti con patologie gravi e certificate che necessitano di apparecchi elettrici di tipo medico.
Le condizioni di agevolazione sono valide anche per le utenze condominiali e per quelle sospese per morosità.
Possibile usufruire del Bonus sia nel caso in cui si ha un contratto con il mercato libero dell’energia sia in regime tutelato.

Quali le modalità per richiederlo
Ad oggi è stato attivato un sistema per cui, se i requisiti sono soddisfatti, si riceve in automatico lo sconto in bolletta.
Non è più necessario presentare domanda il riconoscimento è automatico grazie al Sistema Informativo Integrativo Nazionale (SII).
Per ottenere il Bonus è sufficiente presentare la dichiarazione sostitutiva unica (DSU) online sul sito ufficiale dell’INPS o tramite un CAF(Centro Assistenza Fiscale) In questo modo si potrà ottenere l’Isee 2022 necessario per avere il bonus.
Se i requisiti risultano soddisfatti, il Bonus Bollette viene assegnato in modo automatico.
Unica eccezione è prevista per il bonus elettricità in caso di disagio fisico, per cui dovrà essere presentata un’apposita domanda
Novità
Da aprile il bonus bollette è diventato retroattivo quindi il periodo temporale in cui viene riconosciuto lo sconto sulle bollette parte dal 1 gennaio fino al 31 dicembre, andando a coprire l’anno intero. Un intervento mirato a permettere l’accesso allo sconto anche ai nuclei che non hanno ancora presentato l’Isee.

Per eventuali ulteriori dubbi e domande potete scrivere a: info@ihomeancona.com

Bonus Bollette 2022
Tag:                 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

14 + sette =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.