Lo scorso 21 marzo è stato è stato pubblicato dal Comune di Ancona il bando speciale per la formazione di una graduatoria aperta per l’anno 2018 rivolta agli aspiranti assegnazione di alloggi di Edilizia Residenziale pubblica con sfratto esecutivo non intimato per inadempienza contrattuale.

Questo bando prevede la disponibilità  di circa cinquanta alloggi come preannunciato già dal mese di marzo quando  il Comune di Ancona e l’ente regionale per l’edilizia residenziale pubblica Erap hanno firmato un protocollo d’intesa che porterà alla costruzione di nuovi alloggi in città, da aggiungersi a quelli in corso di realizzazione da parte dell’Erap disponibili entro 2019.

Il bando speciale si inserisce come aiuto per chi, a locazione finita, ha difficoltà a reperire e sostenere il costo di un altro alloggio sul mercato.

Infatti lo sfratto è un atto giudiziario con il quale il proprietario dell’immobile chiede al Giudice di emettere un provvedimento esecutivo che ordini all’inquilino di riconsegnargli l’immobile. Ricordiamo che lo sfratto può essere intimato per morosità e per finita locazione, il bando prevede l’inserimento in graduatoria con sfratto non per inadempienza contrattuale (morosità).

Lo sfratto può essere richiesto dopo la scadenza del contratto a seguito della disdetta quando il conduttore non rilascia l’immobile al locatore. Può essere richiesto anche prima della naturale scadenza del contratto, in questo caso si tratta di una condanna del futuro, che si basa su intimazione che ha efficacia di disdetta, in quanto evita il rinnovarsi del contratto.

Tra i requisiti necessari per partecipare a tale bando evidenziamo: la necessità che l’ immobile di residenza oggetto di sfratto si trovi nel Comune di Ancona; l’esigenza di essere titolari di un contratto di locazione di immobile ad uso abitativo, stipulato in forma scritta e registrato, di durata superiore a tre anni, rispetto al quale sia intervenuto provvedimento di sfratto esecutivo non intimato per inadempienza contrattuale; la necessità di essere già in possesso dell’atto di precetto per il rilascio dell’immobile e preavviso di rilascio.

Le domande recapitate a mano o spedite con raccomandata dovranno pervenire entro il 28 di ciascun mese successivo a marzo 2018 ma entro il 28 dicembre 2018.

Di volta in volta verranno istruite dall’ufficio ed esaminate da una Commissione la quale procederà alla formazione della graduatoria.

Essenziale sapere che la collocazione in graduatoria non dà diritto automaticamente all’assegnazione di un alloggio di edilizia residenziale pubblica, la quale rimane subordinata alla disponibilità. Le domande rimaste inevase, per mancanza di alloggi destinati a sfrattati, saranno automaticamente inserite nella graduatoria del mese successivo, permanendo i requisiti di partecipazione.

Il bando e modulo di domanda sono scaricabili dal sito del Comune oppure cliccando qui: bando e domanda.

Il servizio iHome è a vostra disposizione per ulteriori informazioni e bandi.

Bando speciale per sfratto
Tag:         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove + sette =