bando affittoNel mese di gennaio numerosi Comuni della Regione Marche hanno pubblicato il bando per l’erogazione di contributi per il sostegno alle locazioni residenziali private per l’anno 2016.

Infatti la Regione ha deciso di sostenere le famiglie in difficoltà nel pagamento degli affitti, con fondi del proprio bilancio, prevedendo per l’anno 2016 per l’intera Regione l’importo di € 1.000.000,00; nonostante l’azzeramento del fondo statale di cui all’art. 11 della L. 431/98.

L’aiuto pubblico per la casa è una delle misure importanti del sistema di welfare, per sostenere la dignità delle persone e le potenzialità di inserimento sociale .

In termini generali il bando prevede l’erogazione di un contributo economico alle famiglie che pagano il canone di locazione, quando l’incidenza del canone sul reddito ISEE, certificato che permette di valutare in maniera sintetica le condizioni economiche della famiglia, è superiore a una determinata percentuale dichiarata da bando e stabilita di anno in anno.

Il contributo verrà corrisposto dal Comune in un’unica soluzione e verrà determinato sulla base dei finanziamenti effettivamente erogati dallo Stato.

Il bando e modulo di domanda del Comune di Ancona è scaricabile dal sito del comune o cliccando qui: bando e domanda.

Le domande possono essere presentate fino al 28 febbraio 2016 secondo le modalità indicate da bando pena l’esclusione. Sulla base delle domande pervenute e ritenute ammissibili verrà stipulata e approvata la graduatoria degli aventi diritto.

Il contributo annuo massimo concedibile è pari a 800,00 euro, non potrà in ogni caso essere superiore all’ammontare del canone di locazione. verrà erogato in una unica soluzione ai soggetti beneficiari presenti nella graduatoria definitiva solo a seguito della ripartizione, da parte della Regione Marche, del fondo regionale.

Nel bando sono specificati i requisiti necessari per la richiesta del contributo. Vi invitiamo a leggerli dettagliatamente e vi indichiamo a seguire quali sono gli elementi presi in considerazione: la cittadinanza, la residenza, la tipologia di appartamento, la mancata proprietà di un immobile,reddito del nucleo familiare espresso con ISEE, regolarità nei pagamenti, contratto di locazione registrato, importo del canone mensile di locazione.

Le linee essenziali e la struttura del bando sono le stesse adottate dagli altri Comuni della Regione, che sempre in questo mese, hanno pubblicato il bando.

Infine segnaliamo alcuni bandi pubblicati da Comuni limitrofi con relative scadenze.

Suggeriamo un’attenta lettura di requisiti e modalità che vengono definite dai Comuni stessi.

Bando del Comune di Camerano – scadenza 3 marzo

Bando del Comune di Falconara Marittima – scadenza 28 febbraio

Bando del Comune di Osimo – scadenza 28 febbraio

 

Bando contributi per l’affitto
Tag:                 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 + 14 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.