tasi_0In questi giorni siamo bombardati da articoli, post, solleciti relativi al pagamento della Tasi.

Ma siamo sicuri che i diretti o potenziali interessati sappiano di che cosa si sta parlando?

Semplicemente rivolgendoci ad un target giovane tra i sedici e quaranta anni abbiamo ricevuto risposte differenti.

Alla domanda “che cos’è la Tasi” alcuni , tendenzialmente chi vive con i genitori, non sanno di che cosa si tratta, pur confermando di averne sentito parlare. Chi la paga (proprietari) o dovrebbe (inquilini in alcuni Comuni) spesso la confondono con la tassa sui rifiuti (Tari), almeno in un primo momento, seppur ricordando che si tratta di una tassa relativa alla casa.

 

Buona prassi nell’orientamento svolto quotidianamente all’Informagiovani è spiegare alle persone, ai ragazzi  che oggi nell’era digitale siamo pieni di informazioni, notizie, post quindi la difficoltà non è trovare l’informazione ma reperire e filtrare quella da fonte attendibile; acquisire, selezionando, le informazioni chiave per rispondere ai nostri quesiti.

La TASI è la componente dell’imposta Unica Comunale (IUC), destinata alla copertura dei costi per i servizi indivisibili comunali.

Come già descritta lo scorso anno nell’articolo “16 Settembre e … Tasi sia!” ricordiamo che è dovuta da chiunque possieda, a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione o superficie, o detenga a qualsiasi titolo fabbricati, ivi compresa l’abitazione principale, e di aree edificabili, come definiti ai fini dell’IMU, ad eccezione in ogni caso dei terreni agricoli.

In caso di pluralità di possessori o detentori essi sono tenuti in solido all’adempimento dell’unica obbligazione tributaria.

Nel Comune di Ancona le aliquote TASI sono rimaste invariate rispetto a quelle del 2014 quindi:
a) Abitazione principale e relative pertinenze: 3,3 per mille
b) Tutti gli altri immobili:0,0 per mille

La TASI si paga attraverso il modello F24 presso Banche, Poste o per via telematica. Il codice tributo per il pagamento della TASI 2015 per le abitazioni principali e relative pertinenze è 3958.

Ancona Entrate ha inviato a casa dei contribuenti gli avvisi Tasi, alcuni sono modelli F24 precompilati, altri sono avvisi con un’informativa generale sulla TASI e un modello compilato solo nella parte anagrafica e con l’indicazione del codice tributo e del codice ente (A271 Comune di Ancona). In tal caso il contribuente dovrà fare autonomamente il calcolo della rata ed indicarlo.

Ma attenzione il responsabile della correttezza dei calcoli e della compilazione del modello F24 è il contribuente.

Per il calcolo è sempre possibile rivolgersi a centri di assistenza fiscale o professionisti oppure è possibile utilizzare il programma a disposizione sul sito Ancona Entrate. Indispensabile disporre della rendita catastale aggiornata reperibile presso gli uffici dell’Agenzia del Territorio, la quale fornisce un servizio gratuito on line per la consultazione delle rendite catastali.
Entro il 16 giugno 2015 deve essere versato l’acconto della TASI dovuta al Comune di Ancona per l’anno 2015. Il saldo andrà versato entro il 16 dicembre 2015. In alternativa, è possibile versare il totale annuo in un’unica soluzione entro il 16 giugno 2015.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare Ancona Entrate la quale ha programmato delle aperture straordinarie al pubblico per fornire tutte le informazioni e l’assistenza necessaria ai contribuenti.

Non vi resta molto tempo … un fine settimana per la scadenza del pagamento.

(questo articolo è stato scritto da Ketti Marini)

– 4 alla scadenza Tasi
Tag:                 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 + dieci =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.