TASISettembre è un mese di ritorno dalle ferie ma anche di scadenze fiscali da tener a mente.

Quella più complicata di cui da giorni si parla, soprattutto perché è un tributo tutto nuovo, è la Tasi (l’imposta comunale sui servizi indivisibili) .

Nel Comune di Ancona il regolamento e le aliquote relative all’anno 2014 erano state già approvate a maggio, ma l’amministrazione ha previsto l’acconto  Tasi con scadenza 16 settembre ed il saldo il 16 dicembre.

Vediamo nei dettagli chi è chiamato ad effettuare il versamento e con quali modalità.

 La TASI è dovuta da chiunque possieda, a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione o superficie, o detenga a qualsiasi titolo fabbricati, ivi compresa l’abitazione principale, e di aree edificabili, come definiti ai fini dell’IMU, ad eccezione in ogni caso dei terreni agricoli.

Il Comune di Ancona ha deliberato le seguenti aliquote TASI per l’anno 2014:
a) Abitazione principale e relative pertinenze: 3,3 per mille
b) Tutti gli altri immobili:0,0 per mille

La TASI si paga attraverso il modello F24 presso Banche, Poste o per via telematica. Per calcolare l’acconto e stampare l’F24 è possibile utilizzare il programma messo a disposizione sul sito di Ancona Entrate .
Per effettuare il conteggio è indispensabile disporre della rendita catastale aggiornata , i dati catastali sono reperibili presso gli uffici dell’Agenzia del Territorio, la quale fornisce un servizio gratuito on line per la consultazione delle rendite catastali.

La procedura di calcolo di AnconaEntrate permette di calcolare l’imposta, visualizzare e stampare un prospetto degli immobili dichiarati, visualizzare e stampare il proprio modello di versamento F24 con il codice tributo che per il pagamento della TASI 2014 per le abitazioni principali e relative pertinenze è 3958.

In via sperimentale Ancona Entrate sta inviando a casa, oltre all’informativa, anche un modello F24 precompilato ma si precisa che il contribuente è l’unico responsabile della correttezza dei calcoli e della compilazione del modello F24. Pertanto si invita a prestare la massima attenzione per evitare di versare un importo errato.

Inoltre dal 1 al 16 settembre i cittadini del Comune di Ancona hanno a disposizione un servizio gratuito di supporto al calcolo automatico on line dell’acconto della Tasi
Il servizio non fornisce assistenza fiscale ma volontari e personale del Comune aiutano, solo per l’inserimento dei dati,  tutti coloro che non hanno il computer o non ne hanno dimestichezza. Gli interessati dovranno presentarsi muniti dei dati personali e della rendita catastale, nelle sedi ed orari predisposti consultabili a questo link .

Per ulteriori informazioni è possibile contattare Ancona Entrate al numero verde 800.551.881,sul sito www.anconaentrate.it o al front-office in via dell’Artigianato 4, nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 13, il martedì dalle 15 alle 17 e il giovedì dalle 10 alle 16.

Siamo a -11,  non aspettate l’ultimo giorno per effettuare il pagamento!

(questo articolo è stato scritto da Ketti Marini)

16 Settembre e …Tasi sia!
Tag:                     

Un pensiero su “16 Settembre e …Tasi sia!

  • Settembre 8, 2014 alle 2:05 pm
    Permalink

    Quando si pagherà la Tasi nei Comuni dove la scadenza del 16 giugno o 16 settembre non è stata definita? “I Comuni che comunicano approvano ed inviano alla piattaforma telematica del ministero le delibere TASI entro il 10 settembre chiameranno i contribuenti alla cassa per l’acconto entro il 16 ottobre.”

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

3 + 18 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.