pressione-fiscale

Il Natale si avvicina ma quest’anno più che mai oltre a respirare il clima natalizio, i proprietari di immobili dovranno scegliere i”regali” da acquistare non dimenticando di pagare il saldo delle tre imposte: Imu, Tasi, Tari.

Nel Comune di Ancona il termine di scadenza per il saldo 2014 è fissato al 16 dicembre, come già scritto nell’articolo pubblicato a maggio quando il Comune ha approvato il regolamento e le tariffe delle tasse.

Per coloro che hanno ancora qualche dubbio a seguire un pro memoria per chi è chiamato ad effettuare il versamento e con quali modalità.

Le tre tasse in oggetto sono:

• l’Imu: Imposta Municipale Unica che tassa il possesso di un’unità immobiliare;
• la Tari: Tassa sui rifiuti;
• la Tasi: Tributo sui servizi indivisibili per la copertura dei costi dei servizi indivisibili erogati dai Comuni.

I soggetti chiamati al pagamento del saldo sono:

• per l’Imu: il proprietario dell’immobile ;
• per la Tari: l’inquilino, indipendentemente se proprietario o affittuario;
• per la Tasi: il proprietario e l’inquilino dell’immobile, in differenti proporzioni (10% a carico dell’inquilino). Nel Comune di Ancona la Tasi è dovuta solo per l’abitazione principale e relative pertinenze.

Come si paga:

Il versamento dell’Imu, della Tasi e della Tari va eseguito tramite il modello di pagamento F24 , pagabile presso Banche, Poste o attraverso i servizi di home banking.

Per la Tari Ancona Entrate sta inviando a casa dei contribuenti l’avviso di pagamento contenente il modello di versamento F24 precompilato.

Considerato il termine ravvicinato per il pagamento del saldo Imu, Tasi e Tari Ancona Entrate effettuerà delle aperture straordinarie nei seguenti giorni: mercoledì 10 dicembre 2014 apertura pomeridiana dalle 15.00 alle 17.00; sabato 13 dicembre 2014 apertura dalle 9.00 alle 13.00; lunedì 15 dicembre apertura pomeridiana dalle 15.00 alle 17.00.

Per ulteriori informazioni non esitate a contattare Ancona Entrate al numero verde 800.551.881, sul sito www.anconaentrate.it o al front-office in via dell’Artigianato 4, che resta aperto fino al 16 dicembre nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 13, il martedì dalle 15 alle 17 e il giovedì dalle 10 alle 16.

In attesa della Local Tax che accorpi Imu e Tasi , è utile sapere che i Comuni dal 2015 avranno carta bianca, ovvero non avranno alcun obbligo di ridurre la spesa corrente e potranno decidere di contenere gli investimenti o aumentare le tasse.

Ora correte a ….pagare, altrimenti dobbiamo spiegare come e quanto versare di mora:)

(questo articolo è stato scritto da Ketti Marini)

16 dicembre: Svegliatemi è un incubo!
Tag:                             

Un pensiero su “16 dicembre: Svegliatemi è un incubo!

  • dicembre 15, 2014 alle 12:51 pm
    Permalink

    ATTENZIONE! Nel Comune di Ancona il pagamento della Tari del 16 dicembre non è perentorio a causa del ritardo invio dei bollettini, quindi è possibile pagarla entro il 31 dicembre senza mora!
    Per maggiori informazioni potete rivolgervi ad Ancona Entrate 800551881

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 − uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.