Home stagingHome Staging?! Mettere in scena la casa. Dubbi?!

Il tuo immobile è in vendita o in affitto da molto tempo e inizi a perdere le speranze? Lasciarlo fermo sul mercato significa avere una svalutazione rispetto al prezzo originario. Stai affrontando spese di gestione in attesa del contratto?

Tra le tante azioni possibili forse è arrivato il momento di considerare se si può affrontare la vendita o l’affitto in maniera più efficace.

Riflettere su come pubblicizzare al meglio l’immobile, quale sia la giusta strategia, come valorizzarlo agli occhi dei futuri clienti sono i primi passi da compiere per essere competitivi sul mercato immobiliare.

Ecco che compare la risposta: Home Staging.

L’Home Staging è una tecnica di recupero, creative design e marketing immobiliare applicata agli spazi interni con lo scopo di trasformare e rilanciare immobili obsoleti o invenduti, sfitti, per agevolarne la commercializzazione spendendo poco.

È un attività nata negli Stati Uniti negli anni 80 e arrivata in Italia nel 2008. È una tecnica di marketing, di valorizzazione immobiliare poco invasiva e poco costosa. Non si tratta di una ristrutturazione vero e propria, in tal caso si parla di: “archistaging”, una ristrutturazione con il tocco scenografico finale.

L’Home Staging è una strategia di vendita o affitto svolta da un esperto: l’home stager, che in poche ore prepara l’immobile per le visite tramite piccoli interventi di riordino, aggiunta accessori ed un servizio fotografico in modo che agli occhi dei visitatori la casa risulti appetibile, desiderabile.

Si migliora l’immagine in modo di concludere in minor tempo e al miglior prezzo.

Recenti studi hanno dimostrato che nei primi 90 secondi della prima visita il potenziale acquirente decide se acquisterà o meno la casa. La prima impressione è fondamentale e come ricordiamo noi operatori dell’Informagiovani ai ragazzi che si preparano per affrontare un colloquio di lavoro: non ci sarà la seconda prima volta per presentarti al selezionatore.

La trasformazione proposta con l’Home Staging, rende molto più agevole la vendita o l’affitto. Da una ricerca svolta dalla Banca d’Italia, si evidenzia come dopo intervento di questo tipo, l’immobile rimane fermo nel mercato al massimo per due mesi e la percentuale di sconto sul prezzo di vendita diminuisce. Questi dati spingono almeno a capire come funziona questa tecnica rivolta a tutti, privati, aziende o agenzie immobiliari.

Ad Ancona questo servizio viene offerto da AccaEsse Home Staging dove trovate due efficienti home stager: Silvia e Antonella, rispettivamente architetto e desiger.

Ora se vi abbiamo suscitato un po’ di curiosità vi invitiamo a visitare il blog o a contattarci per saperne di più.

Vendere o affittare meglio? Home staging
Tag:                 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *